Tredici giorni all'Armageddon

Tredici giorni all'Armageddon

Ottobre 1962: la crisi di Cuba e il confronto militare fra gli Stati Uniti e l’Unione Sovietica

M. Cosentino

20,00€

Aggiungi al carrello

Dettagli

Tredici giorni all’Armageddon analizza i numerosi eventi maturati prima, durante e dopo la crisi fra Stati Uniti e Unione Sovietica esplosa nell’ottobre del 1962 a seguito dell’installazione e della scoperta di rampe per missili balistici nell’isola di Cuba. Più in particolare, il libro esamina il periodo di preparazione dell’operazione «Anadyr» a cura del Cremlino, le prime reazioni di Washington alla scoperta dei missili e le operazioni aeronavali – e i relativi, drammatici, retroscena –condotte dalle forze militari americane, con l’US Navy in primo piano, per attuare la quarantena navale decretata dalla Casa Bianca e per giungere alla rimozione degli armamenti offensivi sovietici basati a Cuba. Una crisi che solo oggi, a più di quarant’anni, sembra avviata a risolversi con il riavvicinamente delle due Nazioni.

 

L’Autore

Michele Cosentino, contrammiraglio (a) della Marina Militare, è laureato in Ingegneria Navale e Meccanica. Ha ricoperto vari incarichi a bordo di unità navali subacquee e di superficie, ed è stato poi destinato presso la Direzione Generale degli Armamenti Navali, il Segretariato Generale della Difesa, lo Stato Maggiore della Marina, il Quartier Generale della NATO (Bruxelles) e l’Organisation Conjointe pour la Cooperation en matiere d’Armaments (Bonn). Dal 1987 collabora con numerose riviste militari italiane e straniere e ha pubblicato oltre 500 articoli, saggi monografici, ricerche e libri su tematiche navali che sono state pietre miliari nella storiografia contemporanea del settore fra cui La Marina Sovietica (EDAI, 1990), La Marina Militare italiana (EDAI, 1993-1999), Il Corpo del Genio Navale (Finmeccanica, 2006) e Le portaerei italiane. Dai primi studi del 1912 al Cavour (Albertelli Edizioni Speciali, 2011).

15 altri libri della stessa collana: