Castello di Monselice

Castello di Monselice

un percorso per immagini

Disponibilità: Questo prodotto non è più disponibile

AA.VV.

9,00€

Aggiungi al carrello


Avvisami quando disponibile

Dettagli

Dimora signorile, torre difensiva e, infine, villa veneta, il Castello di Monselice comprende un complesso di edifici composto da quattro elementi principali fatti erigere tra l’XI e il XVI secolo.
Il nucleo abitativo più antico, risalente al XI e XII secolo, comprende il cosiddetto Castelletto con l’annessa Casa Romanica. Al XIII sec., risale invece la possente torre difensiva fatta costruire da Ezzelino III da Romano.
Quando nel 1338 i Carraresi, signori di Padova, conquistano Monselice, le ampie sale della Torre vengono suddivise in ambienti più piccoli, in parte destinati a residenza. Durante questo periodo i Carraresi utilizzano anche la parte più antica del complesso realizzando, nella Casa Romanica, la vasta Sala del Consiglio, e facendo costruire all’interno del Castello i tre caratteristici camini monumentali "a torre", unici in Italia per forma e funzionalità. In seguito alla conquista di Monselice da parte della Repubblica di Venezia, nel XV secolo, il Castello diventa proprietà della nobile famiglia dei Marcello che lo trasforma in residenza privata, costruendo il piccolo palazzo in stile gotico che collega la Torre di Ezzelino alla parte romanica.
I Marcello progettano, inoltre, l’ampliamento delle sale intermedie della Torre Ezzeliniana per ricavarne una dimora estiva, utilizzata ininterrottamente fino agli inizi dell’Ottocento, fanno costruire la Biblioteca (XVI sec.), ristrutturano il Cortile Veneziano (XVII sec.) e nel corso del ‘700 aggiungono al complesso la cappella privata di famiglia.
Alla caduta della Repubblica di Venezia il Castello subisce un progressivo degrado fino al 1926, quando viene ereditato dal Conte Vittorio Cini che ne decide il restauro e lo arricchisce di una vasta collezione di mobili, dipinti, arazzi e armi, ricreando all’interno del castello quell’atmosfera medievale e rinascimentale che ancor oggi accoglie i visitatori.
Dal 1981 il complesso monumentale del Castello Cini di Monselice è passato in proprietà alla Regione del Veneto, divenendo museo regionale congiuntamente all’Antiquarium Longobardo, al Museo delle rarità di Carlo Scarpa.

11 altri libri della stessa collana: